Decreto sicurezza, la studentessa multata dopo lo sciopero a Prato: "A rischio la libertà di espressione"

Centinaia di lavoratori e studenti sono scesi in piazza a Prato contro i decreti sicurezza di Matteo Salvini e in solidarietà a due studentesse di un liceo di Firenze, Elena e Margherita. Le due ragazze avevano partcipato lo scorso 16 ottobre a una manifestazione non autorizzata a sostegno degli operai della fabbrica Superlativa di Prato, che erano in sciopero. Entrambe si sono viste recapitare una multa astronomica si sono viste recapitare a casa una multa che potrà arrivare a 4.000 euro: il verbale contesta loro il blocco stradale, reintrodotto dal decreto sicurezza. Multe analoghe anche ai 21 operai che hanno preso parte allo stesso corteo. Margherita Mastrantoni, 18 anni, studentessa del liceo linguistico racconta la vicenda: "Si rischia di intaccare la libera espressione: gli studenti partecipano per solidarietà ma i lavoratori hanno un unico modo per denunciare le ingiustizie, quello di manifestare"
 
di Giulio Schoen

Gli altri video di Politica