Udinese senza santi in paradiso: serve una gran "resistenza"

L'impressione è che Igor Tudor sia rimasto con il classico cerino in mano. Dopo aver saputo che il tecnico dell’Udinese sarà l’unico a scontare tutta la squalifica decretata dal giudice sportivo l’immagine non può che essere questa. Si è chiusa con la mancata concessione dello sconto richiesto attraverso un ricorso d’urgenza da parte del club bianconero l’ennesima pagina “dilettantesca” di una federazione che, stavolta, non ha saputo adeguare il proprio regolamento interno alle direttive della Fifa. A pagare Tudor che, dopo l’espulsione rimediata a Firenze, non potrà essere in panchina domenica allo stadio Friuli, laddove – ecco il paradosso – potrà esercitare tranquillamente la propria professione il collega Walter Mazzarri che è stato graziato dopo un “cartellino rosso”, rimediato a Parma, e che ha vinto in settimana il proprio ricorso, quello della già citata federazione (di dilettanti) che voleva rimetterlo in tribuna per la partita contro l’Udinese  (video a cura di Piero Oleotto).

Gli altri video di Cronaca locale