Pordenone torna ad animarsi: i giovani sono i protagonisti delle vie del centro

La città si rianima, il primo giorno di zona gialla, soprattutto nel tardo pomeriggio e grazie ai giovanissimi. Ci sono negozianti che preferiscono mantenere l’antico rito della chiusura del lunedì – del resto loro hanno sperimentato la ripartenza quindici giorni fa – e baristi e ristoratori che fremono per ridare luce ai loro locali, almeno all’esterno. Effetti della zona gialla versione 2.0.«Parliamoci chiaro, tanti avevano già “mollato” sabato», dice una signora che abita nella cintura pordenonese ed evidentemente, per dirlo e poterlo dimostrare, era tra gli interessati. Hanno rispettato le regole, invece, baristi e ristoratori, tanto che le contravvenzioni, nell’era terza della pandemia, si sono potute contare sulle dita di una mano.Le strade si rianimano, di auto e biciclette, i marciapiedi di pedoni, soprattutto giovani che tornano a sperimentare l’ebbrezza delle lezioni in presenza. Nei tabelloni dei cinema – stavolta sono loro i veri “risorti” – ricompaiono i manifesti che annunciano titoli e orari delle proiezioni (Video di Michele Missinato, interviste a cura di Enri Lisetto)

Gli altri video di Cronaca locale