Pietre d'inciampo a Udine, il sindaco Fontanini: "Importante mantenere viva la memoria"

Sono state posate questa mattina, domenica 19 gennaio, dieci pietre d'inciampo a Udine per ricordare altrettanti cittadini che hanno vissuto il dramma della deportazione nei campi nazisti. Presente alla cerimonia il sindaco Pietro Fontanini: "Abbiamo ricordato dieci persone e il loro drammatico destino, deportati perché ebrei o partigiani impegnati nella lotta per la liberazione del Friuli e della città di Udine". Tantissime le persone che hanno partecipato: "Un bel segnale - ha commentato il primo cittadino -. Vuol dire che la memoria di questi eventi è ancora viva" (Video di Alessandro Cesare)

Gli altri video di Cronaca locale