NoiMv a Cividale, il futuro passa per il rilancio di commercio e turismo

L’orgoglio di essere cividalesi. Una sensazione da recuperare, un valore da coltivare. Una priorità da cui ripartire ovunque si è diretti. Il mercato settimanale – per l’appuntamento con il Messaggero Veneto – si è rivelato una fucina di input per chiunque intenda ascoltare la gente. La Cividale dei cividalesi, vista e vissuta «anche con passione», ma ancora «con troppo poca partecipazione». Parole di Diana Felettigh, pensionata, ex consigliere comunale, fra le anime dell’associazione Borgo San Pietro.La rappresentanza anagrafica copre tutte le fasce d’età, le istanze variano di conseguenza: dai maturandi, i laureandi, i lavoratori – nei settori più disparati – e i pensionati presentatisi all’appuntamento con i lettori: da loro arriva un frastagliato ventaglio di richieste e proposte. Il tutto con, sullo sfondo, la necessità di un rilancio di due comparti: commercio e turismo (videoproduzioni Petrussi, commento di Lucia Aviani e Michele Fontana).

Gli altri video di Cronaca locale