Caterina, l'anima del rifugio Marinelli: "Ai giovani dico di vivere i propri sogni, la montagna ci da tutto"

Caterina Tamussin ha rinunciato alla sua carriera come docente per tornare a vivere le montagne. Caterina non si piange addosso, non reclama contributi, vuole solo che chi, a vari livelli, governa questo Paese si renda conto "di dove siamo e cosa facciamo". Nelle parole di Caterina si coglie passione vera, quella stessa passione che l'ha convinta a riaprire l?osteria di Givigliana di Rigolato che lei definisce «un Marinelli in piccolo" e che prende il nome che è un po' il filo rosso della passione di Caterina: Pura Follia (video a cura di Giacomina Pellizzari)

Gli altri video di Cronaca locale