Unwto, Carlo Petrini: "Costruiamo un turismo più sostenibile, attento ai territori e al clima"

Più attenzione alla sostenibilità intesa come rispetto delle comunità locali. Un turismo che non si misuri solo in numero di presenze, “perché la crescita non può essere sfrenata”. E ancora, più contrasto al caporalato e attenzione ai cambiamenti climatici - che stanno già incidendo sulle coltivazioni e che sono provocati in larga misura proprio dal sistema alimentare globale. Sono i moniti che lancia Carlo Petrini, fondatore e presidente di Slow Food, alla Sesta edizione della conferenza mondiale dell’enoturismo Unwto (il World Turism Organization, organizzazione per il Turismo delle Nazioni Unite) in corso ad Alba. Dove sigla con il segretario Unwto Zurab Pololikashvili un'intesa tra Unwto e Slow Food proprio per la sostenibilità del turismo.

Intervista di Roberto Fiori
Video di Giulia Destefanis

Gli altri video di Gusto