Azovstal: l'"ultima sigaretta" del soldato fra le bombe è il simbolo della fine della battaglia

Una pagina che resterà probabilmente nella storia quella della battaglia dell'acciaieria Azovstal, a Mariupol, ultimo baluardo ucraino in una città completamente conquistata dalle forze russe. Un assedio durato quasi 90 giorni e concluso ieri grazie a un accordo tra Ucraina e Russia. L'Ucraina ha confermato l'evacuazione di 264 militari dall'acciaieria Azovstal di Mariupol. Si tratta di 53 soldati feriti, condotti a Novoazovsk, e di 211 altri combattenti portati a Olenivka, nel territorio controllato dai separatisti filorussi di Donetsk. Questi ultimi sono poi stati ricondotti nelle zone in mano alle forze ucraine nell'ambito di uno scambio di prigionieri.

Gli altri video di Guerra Russia Ucraina