Suicidio assistito, Mario ora potrà morire: "La mia vita è una prigione"

Mario, 43 anni camionista di Pesaro, è immobilizzato al letto da 10 anni, dopo un incidente stradale. Ora è almeno libero di 'scegliere' di morire per mettere fine alla sua vita, diventata una prigione. Aveva chiesto da oltre un anno all'azienda ospedaliera delle Marche che fossero verificate le sue condizioni di salute per poter accedere, legalmente, in Italia, ad un farmaco letale per porre fine alle sue sofferenze, e ora ha ottenuto il via libera dal Comitato Etico. È così "il primo malato a ottenere il via libera al suicidio medicalmente assistito in Italia".

Gli altri video di Cronaca