Scuola, la storia del bimbo migrante annegato con la pagella diventa una canzone

La tragica storia del bambino migrante, annegato con la pagella cucita nella tasca, diventa una canzone che tutti gli alunni della scuola media dell'Istituto Comprensivo Marco Polo di Calvizzano, in provincia di Napoli, hanno cantato in occasione della "Giornata della Memoria". "La celebrazione del ricordo delle vittime di ogni persecuzione ha senso se diventa memoria attiva di questi tempi difficili - dice la dirigente Armida Scarpa - la scuola, infatti,non può che essere ambasciatrice di umanità e accoglienza, antidoto a quel ‘virus micidiale che alberga nei bassifondi della società’ evidenziato nel suo discorso dal presidente Mattarella". Con questo spirito, e sull’onda dell’emozione suscitata dalla toccante poesia del filosofo Aldo Masullo, è nata la canzone "Il bambino con la pagella", scritta e musicata da una dei docenti della scuola, Ida Tramontano.

Gli altri video di Cronaca