Parma, il violino da un milione di euro suonato durante la festa della polizia

Nessuna traccia della droga ma sotto il letto, ad attirare l'attenzione degli agenti della questura di Parma durante una perquisizione a casa di uno spacciatore, è stato un violino con etichetta in giapponese, rivelatori poi, alla prova della perizia del liutaio cremonese Simeone Morassi, un pregiato violino Nicolò Amati del 1675 rubato nel 2005 in Giappone. Uno strumento il cui valore supera il milione di euro. E oggi a Parma, prima della restituzione ai legittimi proprietari, la polizia di Stato ha colto l'opportunità di far esibire una musicista con il prezioso violino durante la celebrazione di San Michele Aracangelo, patrono e protettore della Polizia, nella chiesa della Steccata.

Gli altri video di Cronaca