Palermo, i detenuti dell'Ucciardone inscenano la Via Crucis

Una grossa croce di legno, camicie bianche, le spesse mura del carcere. Questo e poco altro è servito ai detenuti dell'Ucciardone di Palermo per mettere in scena la Via Crucis. Rappresentata dagli attori della compagnia teatrale della casa di reclusione, la passione di Cristo è diretta dal regista Lollo Franco. "Anche Gesù ha vissuto l'esperienza del carcere - dice Carmelo Saia, il cappellano dell'Ucciardone - e nessuno meglio dei detenuti conosce la solitudine che provò quando fu imprigionato, il giovedì sera prima della Passione. Che la Via Crucis possa essere un momento di riflessione sugli errori e sugli sbagli che hanno fatto. Ma anche un momento di riscatto, per sentire come Gesù sia vicino a loro e alle vittime che per colpa loro hanno sofferto".

di Silvio Puccio 

Gli altri video di Cronaca