Mario De Michele, giornalista campano: "Hanno sparato per uccidermi"

"Sono sotto shock - dice a Radio Capital il direttore di Campania Notizie, Mario De Michele, dopo l'agguato - hanno affiancato la loro macchina alla mia e hanno sparato ad altezza d'uomo. Sei colpi davanti e altrettanti dietro, uno ha trapassato il poggiatesta. Sono riuscito a scappare perché sono riuscito a raggiungere il centro città e temevano di essere identificati. I mandanti hanno dato l'indicazione di uccidermi per le mie inchieste anti-camorra sull'agro atellano e agro aversano".
 

Gli altri video di Cronaca