La Statua della Libertà comparsa a Milano ha il volto di Putin, la provocazione dell'artista Dicò

Nella mattina del 1° dicembre Milano si è svegliata con una sorpresa: al centro di Largo La Foppa è comparsa una statua misteriosa. I passanti si sono ritrovati innanzi a una scultura alta oltre 2 metri e 50 raffigurante la Statua della Libertà, simbolo di New York e degli Stati Uniti, di colore fucsia con macchie di vernice lungo tutta la tunica e non solo. Avvicinandosi però, hanno notato un dettaglio del tutto particolare: al posto della Dea Ragione, compare il volto di Vladimir Putin. E anziché l’iconica fiaccola impugnata dall’emblema di New York, simbolo del fuoco eterno della libertà, preferisce una pistola puntata verso il cielo. Nelle stesse ore il profilo Instagram dell’artista pop art Dicò ha pubblicato delle foto della statua, rivendicandone l’appartenenza. Il post è stato accompagnato da alcune parole dell’artista che ne lasciano intuire il significato: “It always seems impossible until it’s done. Freedom is not a gun» (Sembra sempre impossibile finché non viene fatto. La libertà non è una pistola, ndr.)

Gli altri video di Cronaca